Rc auto, dopo luce e gas arriva la stangata anche su questo. Quanto costerà

Brutte notizie per 800 mila automobilisti italiani. Prevista una stangata delle Rc auto nel 2022. Dopo gli aumenti di luce e gas una nuova mazzata per le tasche delle famiglie italiane.

Aumenti RC auto previsti per 800mila italiani

Il nuovo anno si è aperto con rincari di luce e gas per le famiglie italiane, con una previsione di aumento di circa 900 euro l’anno. Ma per 800 mila italiani i rincari potrebbero non essere finiti. Quasi un milione di automobilisti del nostro paese nel 2022 dovrebbe subire degli aumenti sulle rispettive assicurazioni auto. E’ quanto stima l’Osservatorio di Facile.it che ha realizzato un analisi comparando 690mila preventivi di dicembre 2021 relativi ad automobilisti che nel corso dell’anno appena trascorso hanno denunciato un sinistro con colpa.

LEGGI ANCHE > Bambino annegato, fermata la madre. Si indaga per omicidio

Tutti questi assicurati vedranno peggiorare la propria classe di merito, con relativo aumento del costo dell’RC auto. Rispetto al 2021 il numero degli automobilisti che subiranno rincari è in crescita del 12%.

Restano sui livelli minimi le assicurazioni per chi nel 2021 non ha dichiarato un incidente con colpa

Ancora sui livelli minini le assicurazioni per chi non ha dichiarato un incidente con colpa

Sempre secondo i dati dell’osservatorio di Facile.it restano su livelli minimi, invece, le tariffe per gli automobilisti che non hanno dichiarato sinistri. A dicembre dello scorso anno per assicurare una autovettura servivano, in media, 427,16 euro, ovvero il 9,43% in meno rispetto a dicembre 2020 e il 20,3% in meno se al dicembre del 2019. Secondo i dati raccolti da Facile.it al primo posto tra le regioni dove gli automobilisti vedranno aumenti sulle loro Rc auto c’è la Liguria, dove il 3,27% degli automobilisti vedrà aumentare il costo della propria assicurazione. A seguire la Toscana (2,92%) e la Sardegna (2,90%).

LEGGI ANCHE > Scuola, quali sono i governatori che spingono per ritardare la ripresa

I dati raccolti mostrano come i lockdown abbiano influito sulla mobilità e di conseguenza sulle tariffe RC auto negli anni 2020 e 2021, evidenziando inoltre l’identikit di chi subirà gli aumenti. Ad avere rincari saranno il 2,72% del campione femminile ed il 2,33% di quello maschile con gli over 65 che hanno registrato il valore più alto (3,06%).