Rai, che attacco a Porta a Porta: cosa ha combinato Vespa. La polemica

Rai, che attacco a Porta a Porta: la trasmissione di Vespa è nel mirino del pubblico per una ragione ben precisa. Cos’è accaduto.

Bruno Vespa (Getty Images)
Bruno Vespa (Getty Images)

Rai, scoppia il caso. Complice la trasmissione di Bruno Vespa Porta a Porta che, da anni, popola la seconda serata di Viale Mazzini. La questione che divide il pubblico stavolta non è deontologica, ma relativa alle tempistiche: i palinsesti si basano su dati precisi e strategie calibrate al massimo. Il contendere, però, nella fattispecie è con un altro big della rete: Andrea Camilleri.

Il compianto scrittore, infatti, dopo la dipartita, continua ad essere ugualmente una colonna portante della Rai. Le puntate di Montalbano – tratte dai suoi libri – o la serie di episodi tratti dai romanzi storici dello scrittore garantiscono, ancora oggi in replica, un buona fetta di Share. Per questo ciclicamente vanno ancora in onda. Ieri, 30 Novembre, è andata in onda “La stagione della caccia” per il ciclo “C’era una volta Vigata”. Episodio conosciuto, ma ugualmente meritevole di attenzione.

Leggi anche – Carabiniere accoltellato a Torino, costituiti un minorenne e un maggiorenne

Rai, attacco a Porta a Porta: la situazione

Porta a Porta nella bufera (Getty Images)
Porta a Porta nella bufera (Getty Images)

Tuttavia, il film – seppur costellato da un discreto seguito – è stato interrotto definitivamente nel finale per lasciare spazio alla consueta puntata di Porta a Porta. Scelta che ha fatto inferocire il pubblico che ha preso d’assalto le pagine social della Rai: “È inammissibile”, si legge.

Una pioggia di commenti ha invaso le piattaforme. La situazione è diventata incresciosa, tanto da arrivare a chiamare in causa la Commissione di Vigilanza Rai. Le conseguenze si sapranno nei prossimi giorni, sicuramente uno scivolone che mette i vertici della rete in difficoltà. Aspetto non di poco conto dopo le polemiche delle ultime settimane.

Impostazioni privacy