Covid, l’allarme dell’OMS: Europa a rischio epicentro. Cosa dicono le previsioni

Il Covid-19 torna a spaventare il vecchio continente. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha espresso preoccupazione per la velocità con cui il virus ha ripreso a circolare in Europa. Si stima che entro febbraio si possa registrare un altro mezzo milione di morti.

Covid
Covid, l’allarme dell’OMS: Europa a rischio epicentro. Cosa dicono le previsioni

“Siamo di nuovo all’epicentro della pandemia. Queste le parole pronunciate, in Conferenza Stampa, dal Direttore dell’Oms per l’Europa Hans Kluge. A preoccupare è il ritmo con cui il Covid-19 ha ripreso a correre nella Regione europea, l’unica secondo i dati dell’Oms a far registrare un aumento dei contagi settimanali (+6%) e dei decessi (+12%). Particolarmente critica la situazione in Russa, Romania e Bulgaria dove il tasso di vaccinazione è estremamente basso.

“L’attuale ritmo dei contagi nei 53 paesi della regione europea suscita forte preoccupazione”, ha dichiarato Kluge. Che poi ha aggiunto: “Se la tendenza dovesse continuare, si stima un altro mezzo milione di morti Covid-19 entro febbraio”

LEGGI ANCHE >> Covid, meno vaccinati e più contagi: il report di Fondazione Gimbe

Covid, i motivi dell’emergenza europea

Covid, i motivi dell'emergenza europea
Covid, i motivi dell’emergenza europea

Secondo quanto riferito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, il motivo di questa impennata dei contagi andrebbe ravvisato nella scarsa copertura vaccinale e nel recente allentamento delle misure anti Covid-19. I dati forniti da Oms Europa riferiscono di ricoveri “più che raddoppiati in una settimana” e di numero di casi giornalieri in crescita da sei settimane consecutive.

“Proiezioni affidabili mostrano che se dovessimo raggiungere un tasso di uso del 95% delle mascherine, in Europa e in Asia centrale, potremmo salvare fino a 188.000 vite sul mezzo milione di vite che rischiamo di perdere entro febbraio 2022″, ha precisato il Direttore dell’Oms per l’Europa Hans Kluge, durante una Conferenza Stampa online.