Afghanistan prove di intesa con gli Usa a Doha: il motivo del vertice

Un confronto fondamentale. Il primo dopo il ritiro delle truppe statunitensi dall’Afghanistan in agosto. Oggi e domani una delegazione USA incontrerà i Talebani a Doha, in Qatar. Il Pentagono aveva mantenuto i rapporti con i nuovi governanti afghani dopo la presa di Kabul ma quello odierno sarà il primo confronto di persona.

Afghanistan Usa prove di intesa

Prove di intesa. O almeno questa è l’intenzione. Oggi andrà in scena a Doha il primo incontro tra Usa e Talebani dopo il ritiro delle truppe statunitensi dall’Afghanistan. A darne annuncio il Dipartimento di Stato americano. “Continueremo a fare pressione anche affinché i Talebani rispettino i diritti di tutti gli afghani, comprese le donne e le ragazze, e formino un governo inclusivo con un ampio sostegno”, ha dichiarato un portavoce del dipartimento Usa.

Nonostante il dialogo continuo degli ultimi tempi, il Pentagono ci tiene a precisare che l’incontro di Doha non rappresenta in alcun modo un riconoscimento implicito del governo talebano in Afghanistan. “Continuiamo a dire chiaramente che la legittimità deve essere guadagnata attraverso le azioni dei talebani“, ha precisato un portavoce del dipartimento americano.

LEGGI ANCHE >> Afghanistan, attentato alla moschea con centinaia di fedeli: molte vittime. L’Isis rivendica

Afghanistan, Talebani-USA prove di disgelo

talebani usa, incontro a Doha

Prove di dialogo dunque, dopo l’attentato di ieri della moschea Sayedabad nella provincia di Kunduz, rivendicato dall’Isis attraverso la sua agenzia ufficiale. La due giorni di confronto in terra qatariota tra i Talebani e la delegazione statunitense è finalizzata alla previsione di strumenti per arginare la grave crisi del paese. Crisi economica e umanitaria allo stesso tempo.

Poiché l’Afghanistan deve affrontare la possibilità di una grave recessione economica e di una crisi umanitaria, faremo pressioni affinché i talebani concedano alle agenzie umanitarie il libero accesso alle aree in difficoltà”, ha dichiarato un portavoce del dipartimento USA.