Motociclista investito e ucciso, il conducente dell’auto scappa: i carabinieri lo ritrovano a casa. Accuse gravissime

Un anziano investe e uccide un motociclista: l’uomo non soccorre un 40enne e scappa a casa. Come lo hanno ritrovato i carabinieri. 

Un uomo di 80 anni ha investito e ucciso con la propria autovettura un 40enne. I carabinieri lo hanno scoperto in casa, luogo in cui si era “nascosto”, arrestandolo con l’accusa di omicidio stradale e omissione di soccorso.

Emanuele Bangrazi
Emanuele Bangrazi è il 40enne travolto e ucciso da un anziano mentre era alla guida della sua moto Guzzi (Immagine Rete)

L’uomo ha ucciso un motociclista di 40 anni a Cave, paese della città metropolitana di Roma. L’anziano è stato identificato come il pirata della strada che ha investito una persona in moto durante la giornata di domenica 1 ottobre 2023.

La dinamica

Il cittadino italiano di 84 anni ha investito con l’automobile un motociclista ed è successivamente scappa senza prestare soccorso: era in casa in evidente stato di shock. Il 40enne alla guida della moto è morto in seguito all’impatto, ma i carabinieri sono riusciti nel giro di poco tempo a rintracciare e arrestare il pirata della strada.

Secondo le informazioni raccolte, l’anziano era a bordo di una Opel Corsa: improvvisamente avrebbe investito l’uomo, senza però prestare soccorso in via della Selce. Ancora da chiarire la dinamica, intanto però le forze dell’ordine hanno effettuato i rilievi in zona. Resta da comprendere se qualche telecamera di sorveglianza possa aver ripreso l’accaduto o una sua parte.

Carabinieri
Il punto sul caso del centauro investito da un anziano vicino Roma (ANSA)

Fatto sta che i carabinieri si sono recati presso l’abitazione dell’uomo, trovandolo all’interno della casa in stato confusionale. Arrestato per omicidio stradale, nonché per omissione di soccorso, l’anziano è stato anche sottoposto al test per verificare una eventuale assunzione di droga e sostanze alcoliche.

L’uomo arrestato ha 84 anni ed è accusato di non aver prestato soccorso al centauro 40enne successivamente deceduto. Nonostante il tempestivo intervento del personale sanitario, infatti, per il motociclista non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo.

Chi è la vittima

L’uomo travolto e ucciso abitava a Cave: Emanuele Brangrazi cantava in un coro polifonico di Palestrina. L’auto che lo ha urtato era una Opel Corsa, di proprietà dell’anziano, che avrebbe proseguito senza fermarsi e soccorrere il centauro.

Brangrazi stava attraversando via della Selce a bordo della sua moto Guzzi, improvvisamente l’Opel Corsa lo ha travolto e ucciso praticamente sul colpo. Un volo di diversi metri, poi la caduta sull’asfalto e il decesso. A lanciare gli allarmi sono stati alcuni passanti che hanno assistito alla scena.

Carabinieri
Carabinieri al lavoro per scoprire quanto accaduto al centauro investito e ucciso da un uomo di 84 anni a Cave (ANSA)

A lanciare l’allarme sono stati alcuni passanti che hanno assistito alla scena. Durante le fasi dell’incidente avrebbero assistito diversi testimoni che hanno fornito elementi utili ad identificare l’autore dell’incidente.

L’anziano di 84 anni è attualmente ai domiciliari: si attende intanto l’esito degli esami tossicologici e dell’alcol test.  Intanto la salma del motociclista è stata trasferita all’ospedale di Tor Vergata: per chiarire le cause del decesso è stata disposta l’autopsia.

Impostazioni privacy