Parte un colpo dalla pistola del nonno, ferito gravissimo un bimbo di 18 mesi

Tragedia a Pomigliano D’Arco (Napoli), un bimbo di 18 mesi colpito accidentalmente con un’ama da fuoco all’addome è gravissimo in ospedale. La pistola detenuta legalmente dal nonno

Ieri sera il dramma è avvenuto a Pomigliano D’Arco, vicino Napoli, quando un bimbo di un anno e mezzo è stato raggiunto accidentalmente da un colpo di pistola esploso da una pistola Beretta calibro 6,35.

bimbo 18 mesi
Bimbo di 18 mesi colpito da proiettile. La pistola appartenente al nonno, cosa è accaduto a Napoli ieri sera (ansa) free.it

L’arma da fuoco è legalmente detenuta dal nonno del piccolo. Dopo il ferimento il bambino è stato trasportato d’urgenza presso l’ospedale Santobono di Napoli in gravissime condizioni. Operato nella notte dall’equipe medica il piccolo ora lotta tra la vita e la morte.

Bimbo di 18 mesi ferito gravemente all’addome da un proiettile partito dalla pistola del nonno

Il tragico episodio che ha sconvolto una famiglia italiana è accaduto nella serata di ieri, venerdì 14 luglio, a Pomigliano D’Arco, nel Napoletano. Ancora non è stata chiarita la dinamica della vicenda ma stando a quanto riferito dalle prime rilevazioni effettuate dalla polizia, il bambino di appena 18 mesi è stato colpito da un proiettile partito per caso dalla pistola legalmente detenuta dal nonno.

polizia bimbo 18 mesi
Bimbo 18 mesi raggiunto da un proiettile partito accidentalmente da una pistola. L’arma appartiene legalmente al nonno. Cosa è accaduto a Pomigliano D’Arco ieri sera (ansa) free.it

Subito dopo il fatto, il piccolo è stato trasportato in ospedale in codice rosso con una ferita profonda all’addome. Il bimbo, sottoposto a un delicato intervento chirurgico nella notte, ora è ricoverato nel reparto di terapia intensiva, in prognosi riservata. Gli accertamenti sul caso sono al vaglio degli investigatori.

Ma cosa è accaduto veramente? E come è possibile che l’arma era alla portata del minore e non era conservata in sicurezza. Su questo stanno indagando gli uomini della Squadra Mobile.

Le condizioni di salute

Il bimbo di 18 mesi che è arrivato ieri sera al nosocomio di Napoli ferito all’addome è stato sottoposto ad un’intervento chirurgico d’urgenza nella notte. La delicata operazione è stata eseguita dall’equipe di chirurghi diretta da Giovanni Gaglione, direttore della chirurgia pediatrica dell’AORN Santobono-Pausilipon.

Il proiettile è stat efficientemente rimosso e l’intervento tecnicamente è andato bene. Il piccolo paziente, secondo il bollettino medico divulgato dall’azienda ospedaliera, al momento è ricoverato in rianimazione, affidato alle cure della direttrice del reparto di terapia intensiva, il dottor Geremia Zito Marinosci. Rimane riservata la prognosi del bimbo anche se le sue condizioni ad ora sono stabili.

Impostazioni privacy