Dramma a Manfredonia: fratellini di 6 e 7 anni ritrovati morti. Annegati in una vasca per irrigazione

Erano spariti ieri a Manfredonia (Foggia) i due fratellini di 6 e 7 anni. Poi l’orrenda scoperta dei corpi senza vita in un bacino per l’irrigazione. L’epilogo drammatico intorno la mezzanotte

Sono stati ritrovati i corpi senza vita dei due fratellini rumeni di 6 e 7 anni ieri sera dopo la mezzanotte nel Foggiano. I due bambini erano scomparsi alcune ore prima quando i genitori non vedendoli rientrare in casa hanno iniziato le ricerche trovando solo le ciabattine dei loro due figli vicino a un bacino per l’irrigazione.

fratellini morti
Dramma a Foggia, ritrovati i corpi dei due fratellini, morti annegati nel vascono idrico (ansa) free.it

Il pensiero che fosse accaduto qualcosa di orrendo si insinua nelle menti dei familiari. Immediate le chiamate ai soccorsi che sono intervenuti sul luogo prontamente per l’inizio delle ricerche. Polizia, vigili del fuoco e sommozzatori, tutti a lavoro.

Dopo parecchie ore, gli operatori del Nucleo Sommozzatori dei vigili del fuoco, intervenuti sul posto insieme ai vigili del fuoco del distaccamento di Manfredonia, hanno ritrovato in un vascone idrico sito sulla strada tra Manfredonia e Zapponeta, in contrada Fonterosa, i cadaveri dei due fratellini.

Trovati morti i due fratellini di 6 e 7 anni scomparsi nel Foggiano ieri

I due fratellini di 6 e 7 anni nati da genitori rumeni ieri, 11 luglio, si erano allontanati da casa nel pomeriggio con l’intendo di giocare. Il tempo passa, le ore sono interminabili e quando i genitori hanno iniziato a cercare i due figli, di loro nessuna traccia.

fratellini morti
Dramma nel foggiano, i due fratellini di 6 e 7 anni ritrovati morti ieri sera intorno la mezzanotte. I corpi in un vascone idrico (ansa) free.it

Così allertati per quell’assenza troppo prolungata, decidono di chiamare i soccorsi. Poco prima avevano rinvenuto le ciabattine dei due bambini nei pressi dell’invaso che, come riporta Rainews, si trova in una campagna tra Manfredonia e Zapponeta, in località Fonterosa, e ha forma quadrata con dimensioni 40m x 40m e profonda circa 3 metri. Sul posto sono intervenute anche le forze di polizia oltre ai vigili del fuoco. Gli uomini del nucleo sommozzatori per cercare di illuminare la zona, molto buia, hanno utilizzato anche delle fotocellule.

A mezzanotte il ritrovamento nella vasca idrica dei due corpi galleggianti. Sono morti annegati. Al momento gli investigatori nn escludono nessuna ipotesi. Nemmeno il tentativo, ovviamente fallito, di uno dei due fratelli di salvare l’altro. Le indagini continuano per cercare di capire l’esatta dinamica dell’incidente fatale che è costata la vita a due bambini nel Foggiano.

Il cordoglio del sindaco di Manfredonia

Il primo cittadino di Manfredonia, Gianni Rotice, dopo la drammatica notizia dei bambini deceduti, ha espresso tutto il suo cordoglio alla famiglia dei due fratellini e ringraziato le forze dell’ordine per il lavoro svolto nel ritrovamento dei due piccoli, scrivendo sul profilo Facebook un post accorato.

“La tragedia dei due piccoli fratellini ha sconvolto la nostra comunità e tutt’Italia nel cuore della notte. Nonostante i primi drammatici dettagli della vicenda, tutti avevamo sperato sino all’ultimo che potessero essere ritrovati sani e salvi”.

Il sindaco poi continua ringraziando le forze dell’ordine: “Una preghiera per loro ed un grazie alle Forze dell’Ordine e a quanti, nonostante il buio e le difficoltà logistiche della zona, si sono prodigati immediatamente con generosità e professionalità nelle operazioni di ricerca. La comunità di Manfredonia si stringe con profondo dolore ed affetto attorno alla famiglia delle due vittime”.

Impostazioni privacy