Guerra Russia Ucraina, il Cremlino attiva il piano ‘Fortezza’: Prigozhin si ribella a Putin. Wagner marcia su Mosca | VIDEO

Mentre la guerra in Ucraina procede c’è un problema di ordine pubblico in Russia: il capo della Wagner sarebbe protagonista di un colpo di Stato a Mosca. Cosa emerge e quali sono i nuovi ostacoli per Vladimir Putin. 

Yevgeny Prigozhin si appresta a portare avanti l’idea di un colpo di Stato in Russia. A ribadirlo sono i servizi segreti di Mosca che hanno chiesto l’arresto del capo del Gruppo Wagner.

Russia
Allerta massima in Russia per l’azione militare del Gruppo Wagner, Mosca si avvia al piano “Fortezza” (ANSA)

La situazione vissuta nella capitale è paradossale, diversi mezzi dell’esercito si trovano davanti agli edifici più importanti, nel frattempo l’esercito del “cuoco di Putin” ha invece annunciato di aver superato il confine a Rostov. Prigozhin ha ribadito in video che i suoi soldati si dirigeranno verso Mosca, ma intanto il governatore di Rostov, Vassily Golubev, ha chiesto ai cittadini di chiudersi in casa.

Cosa sta accadendo

Il procuratore generale Krasnov ha aperto un procedimento di natura penale per il tentativo di organizzare una ribellione armata in Russia. Prigozhin non si tira certo indietro e annuncia in un messaggio audio di “andare fino in fondo“.

Se da un lato il Gruppo Wagner avvisa i vertici della politica russa, dall’altro Mosca ha predisposto un piano di difesa denominato “Fortezza“, così da respingere un possibile attacco a Mosca. Sempre da Telegram lo stesso Prigozhin ribadisce che molti soldati delle forze armate sarebbero disposte ad unirsi a loro.

Putin Russia
Putin e i problemi interni in Russia con Prigozhin (ANSA)

Dalle sue stesse parole, infatti, Prigozhin sembrerebbe aprire ad un possibile golpe in atto. “Al momento abbiamo attraversato i confini di stato in tutti i luoghi. Le guardie di frontiera hanno abbracciato i nostri militari. Adesso entriamo a Rostov, una divisione del ministero (o meglio, i coscritti mandati a sbarrarci la strada) si sono fatti da parte. Non uccidiamo bambini. Shoigu manda soldati non addestrati, hanno inviato ragazzi di 18 anni“, denuncia il capo del Gruppo Wagner.

Combattiamo solo contro altri professionisti. Ma se qualcuno si mette in mezzo, lo distruggiamo. Stiamo andando avanti. Andremo fino alla fine“, spiega il capo della Wagner su Telegram. E se TheInsider parla di mancanza di prove nella loro entrata a Rostov, dall’altro lato circolano invece diversi video dell’attivista Igor Sushko: si mostrano carri armati della Wagner che superano posti di blocco mentre i russi non oppongono alcuna resistenza.

La posizione del gruppo Wagner

Yevgeny Prigozhin ha minacciato di prendere tutte le precauzioni per sovvertire la leadership militare in Russia, da qui l’idea delle truppe pronte a marciare su Mosca qualora Sergei Shoigu e Valery Gerasimov, rispettivamente ministro della Difesa e generale, qualora non volessero accettare un confronto.

Siamo arrivati qui, vogliamo vedere il capo di Stato Maggiore e Shoigu. Se non vengono, bloccheremo la città di Rostov e ci dirigeremo verso Mosca“, ha detto Yevgeny Prigozhin in un messaggio audio da Rostov. Secondo il capo della Wagner Gerasimov sarebbe fuggito.

Prigozhin Russia
Prigozhin, iniziato il ritiro del gruppo Wagner da Bakhmut (ANSA)

Prigozhin ha confermato di aver preso sotto controllo l’aeroporto e spiegato al popolo russo di non credere a quello che viene detto dalla tv di Stato.

Quando vi dicono che la Wagner ha interferito con il lavoro ed è per questo che qualcosa sul fronte è crollato. […] Le cose sul fronte non sono crollate per questo motivo. È stata persa un’enorme quantità di territorio. Il numero di soldati uccisi è di tre, quattro volte di più di quanto si legge nei documenti mostrati ai vertici”, ha spiegato.

Sempre Prigozhin ha annunciato l’abbattimento di un aereo russo da parte del Gruppo Wagner. “Un elicottero ha appena aperto il fuoco contro una colonna di civili. È stato abbattuto da unità della Wagner“, ha detto Prigozhin in un nuovo messaggio audio, senza però fornire altri dettagli.

L’annuncio di Putin

Lo stesso Vladimir Putin ha comunque parlato alla nazione e spiegato in diretta tv cosa stia accadendo. “Difenderemo il nostro popolo e il nostro Stato da qualsiasi tradimento. Adesso si decide il destino del nostro popolo“, ha aggiunto.

Impostazioni privacy