Manuel muore a 5 anni, Suv di giovani travolge auto ad alta velocità durante una challenge

Gravissimo incidente stradale e scontro mortale: nulla da fare per il piccolo Daniel morto all’età di  5 anni. La dinamica dell’impatto e le novità su chi era a bordo dell’altro mezzo coinvolto. 

Impatto devastante per due automobili che si sono scontrate a Roma poco prima delle ore 16 di mercoledì 14 giugno 2023. La tragedia si è consumata fra via di Macchia Saponara e via Archelao di Mileto.

Roma incidente
Fatale impatto fra una Smart e un suv, morto un bambino di 5 anni: accertamenti in corso (ANSA)

Nulla da fare per il piccolo Manuel, bambino di cinque anni, che ha perso la vita a distanza di poco tempo dall’impatto. Disperato il ricovero all’ospedale Grassi di Ostia, dopo alcune ore il decesso. Ora per un 20enne alla guida di un Suv Lamborghini l’accusa è di omicidio stradale.

La dinamica

A scontrarsi sono state una Smart ForFour e un Suv Lamborghini, guidato da un 20enne a bordo del quale erano presenti altri quattro giovani. Il piccolo, invece, si trovava insieme alla sorella e alla madre sull’altro mezzo.

La madre del bambino è una donna di 35 anni giunta il pronto soccorso in codice rosso. Gravi condizioni anche per la sorellina di 3 anni del piccolo Manuel, al momento unica vittima dell’incidente. Nessuna conseguenza per conducente e gli altri passeggeri del Suv: tutti sarebbero rimasti illesi.

Bambino morto a Roma
Manuel è il bambino di 5 anni morto dopo l’incidente: mamma e sorellina in ospedale (ANSA)

Le indagini hanno appurato che a bordo del suv noleggiato ci sarebbero stati quattro giovani, alcuni appartenenti al gruppo di influencer su Youtube chiamati “The Borderline“. Si tratta di un canale con centinaia di migliaia di seguaci presenti sui vari social come Instagram, TikTok e Youtube.

Una prima ricostruzione sembrerebbe ipotizzare una distrazione probabilmente causata da telefoni e videocamere utilizzate per girare un video, ma sul caso sono ancora in corso tutti gli accertamenti. Avrebbero scelto di dare spazio ad un challenge, sfida che consisteva nello stare 50 ore a bordo di un suv Lamborghini, con tanto di tappe postate, riprese e condivise sui rispettivi profili social.

Verifiche in corso

La challenge aveva lo scopo anche di mostrare l’abilità di guida ad oltre 100 chilometri orari per quanto più ore possibili sul suv targato Lamborghini. Ancora da chiarire ci abbia effettivamente guidato il mezzo al momento dell’incidente. Repubblica parla di Matteo Di Pietro, Alessio Ciaffa e Leonardo Golinelli che hanno preso a noleggio il suv Lamborghini di colore blu proprio a Casal Palocco: non sarebbero però gli unici all’interno del mezzo.

Vari testimoni hanno spiegato di aver visto il mezzo circolare sulla strada per diverse volte, alcune mentre “si riprendevano al cellulare“, proprio su quel tratto dove il piccolo Manuel ha perso la vita.

Proprio dagli accertamenti, infatti, sarebbero stati sequestrati i telefoni dei ragazzi, così da verificare chi stava girando il video. Gli investigatori lavorano su questa ipotesi, ma non è confermato se gli youtuber stessero effettivamente girando delle immagini al momento dell’impatto.

Carabinieri
Carabinieri in una immagine di repertorio, si indaga sull’incidente avvenuto a ROma (ANSA)

Elena Uccello è la donna 29enne, madre di Manuel e della sua sorellina, attualmente ricoverata in gravi condizioni. Sarebbe riuscita a parlare con alcuni testimoni, parlando ad alcune persone prima di essere ricoverata. “Pensate ai miei bambini. Non sono morti, è vero? Ditegli che sono viva, che la mamma è qui“, si legge su Repubblica che cita le parole della donna.

Soltanto dopo l’arrivo in ospedale, invece, avrebbe scoperto della morte di Manuel: in quel momento erano presenti una zia e un’amica. Il padre del bambino è giunto in ospedale per il riconoscimento del figlio: un momento estremamente doloroso per l’uomo e per la sua famiglia colpita dalla tragedia.

Impostazioni privacy