Elon Musk, bufera su Twitter: le dimissioni da CEO fanno impazzire il mercato

L’annuncio fatto da Elon Musk cambierà le sorti di Twitter. Un messaggio postato sul social che lascia sbigottiti gli utenti e non solo. L’ultima bravata dell’uomo più ricco del mondo o la scelta definitiva

Molti si sono domandati se l’annuncio pubblicato su Twitter ieri sera da Elon Musk fosse solo una scusa per tirarsi indietro oppure, come ha abituato l’imprenditore, una provocazione buttata lì un po’ a caso per stuzzicare gli utenti. Il messaggio nasce dopo le polemiche sorte nei giorni scorsi quando proprio il patron di Tesla aveva indetto un referendum sul social per chiedere agli utenti: “Dovrei lasciare la carica di capo di Twitter?”.

elon musk
Elon Musk, l’annuncio shock travolge Twitter (Ansa)

In quel sondaggio Elon aveva lasciato intendere che dai risultati ottenuti avrebbe, poi, preso la sua decisione. Alla chiusura del referendum, il 57,5% dei votanti aveva dichiarato che sì, doveva farsi da parte. Ma Musk nel frattempo aveva lanciato già diversi segnali “in codice” del tipo “attento a cosa vuoi, perché potresti averlo”, o ancora “non c’è un successore, nessuno vuole il lavoro che potrebbe tenere Twitter in vita”.

Poi, ieri sera l’annuncio shock sulla piattaforma: Mi dimetterò da amministratore delegato, non appena avrò trovato qualcuno abbastanza folle da assumere l’incarico”. Non è ancora chiaro se alla dichiarazione scritta sul social seguano effettivamente le dimissioni. Di sicuro ne sarebbero entusiaste gli azionisti di Tesla che sperano da molto tempo che il patron lasci la guida di Twitter per dedicarsi solo alla compagnia.

Elon Musk, la decisione sui social sconvolge Twitter

Se davvero Elon Musk lascerà la carica di Ceo Twitter ad esultare saranno gli azionisti di Tesla, perché nell’ultimo anno il titolo della compagnia ha perso il 56% del suo valore. Così la loro speranza è che l’imprenditore lasciando la guida del social torni a concentrarsi sul suo business primario.

elon musk
Elon Musk, l’annuncio shock travolge Twitter (Ansa)

Ma se da un lato le dita degli azionisti Tesla rimangono incrociate affinché Elon faccia un passo indietro con il social, dall’altro c’è chi non esulta affatto per le ipotetiche dimissioni di Musk. È il caso del cofondatore Jack Dorsey, che dopo aver letto l’annuncio su Twitter ha iniziato a temere per il futuro della compagnia. Infatti proprio l’indomani del referendum indetto dal Ceo Twitter, Jack aveva scritto: “Non ha senso”.

Nel frattempo Elon Musk ha sottolineato che Twitter rischia la bancarotta perché perde 4 milioni di dollari al giorno. La sua proposta, nelle settimane precedenti, era quella di mettere a pagamento gli account. Unico modo per risollevare le sorti del social. Ma questa era una delle tante idee dell’imprenditore più bizzarro. Ma dopo l’annuncio sulle sue dimissioni, se Musk non farà marcia indietro e accetterà l’esito del sondaggio, cercherà un nuovo amministratore delegato. C’è da sottolineare che anche se non sarà più Ceo Elon Musk resterà comunque il proprietario. A questo punto le sorprese potrebbero continuare.