20enne rifiuta un rapporto a tre in famiglia: scatta la violenza | Scoperta shock degli investigatori

Ancora un episodio di violenza sessuale contro una giovane. La vittima sarebbe stata aggredita dal fratello e dal cognato nell’intento di ottenere con lei un rapporto di gruppo. Lo squallore di questo ennesimo caso farebbe il paio con quello recente di Ostia, dove il fidanzato avrebbe agevolato i suoi amici nell’atto di abusare della sua ragazza.

E’ successo a Roma sabato scorso, nel popolare quartiere di San Basilio. Secondo quanto si apprende una ventenne sarebbe stata palpeggiata e aggredita da persone a lei molto vicine.

Violenza sessuale su 20enne
Violenza sessuale su 20enne – web source

Si tratterebbe addirittura del fratello e del cognato, che non avrebbero per nulla gradito il rifiuto della congiunta. Quindi sarebbero seguite fasi di concitazione e poi l’intervento delle forze dell’ordine.

Violenza sessuale contro una ragazza: accusati il fratello e il cognato

Il tutto si sarebbe consumato dentro un appartamento intorno alle 13.00. I due avrebbero rivolto alla ragazza una proposta davvero indecente. Al che la giovane si sarebbe rifiutata di assecondare la richiesta, ricevendo come reazione palpeggiamenti e un sacco di botte. Le urla e le invocazioni di aiuto della 20enne non sono però servite a molto, neppure ad attirare l’attenzione della madre dei due presunti aggressori. Tuttavia la giovane sarebbe in qualche modo riuscita a divincolarsi e fuggire via da casa. Sul posto è poi giunta la polizia, evidentemente allertata da qualche vicino allarmato dalle grida. All’arrivo degli uomini dell’ forze dell’ordine la vittima risultava sotto sotto choc e pertanto è stata portata in ospedale per ricevere assistenza e cura.

La vittima non avrebbe ancora denunciato i suoi aguzzini

Rimane ancora un giallo il fatto se la vittima abbia o meno sporto denuncia contro il fratello e il cognato. Per loro, in caso di condanna, si aprirebbero le porte del carcere. A carico dei presunti aggressori potrebbero farsi largo accuse di violenza sessuale, mentre per la madre si tratterebbe di violenza privata.

Violenza sessuale su 20enne
Violenza sessuale su 20enne – web source

Al vaglio degli inquirenti il suo intervento piuttosto ambiguo. Forse persino volto a impedire la fuga della vittima. Le indagini in merito stanno prendendo in considerazione numerosi aspetti e tutte le versioni fornite in fase di interrogatorio dai soggetti coinvolti.