Piero Angela, spunta la pagella del liceo | Il profilo inaspettato del divulgatore scientifico

È venuto a mancare lo scorso 13 agosto ma Piero Angela rimane nella memoria di tutti come simbolo di cultura. Ricordato come uomo di estrema intelligenza, il divulgatore scientifico però ha avuto un inizio contrastato proprio a scuola. A confermarlo la pagella del liceo

Rimarrà nella memoria di tutti i telespettatori come uomo simbolo della scienza e della cultura. I messaggi di cordoglio per la famiglia dopo la sua dipartita, avvenuta lo scorso 13 agosto, sono stati infiniti.

piero angela
Piero Angela la pagella inaspettata del liceo (Ansa)

Gente dello spettacolo, il mondo scientifico e politico e in generale ogni persona ha postato un pensiero sul divulgatore scientifico Piero Angela che per decenni ha fatto appassionare e avvicinare alla scienza milioni di persone.

Tuttavia, Piero Angela, pochi sanno, che ha avuto avuto un inizio conflittuale con i libri di scuola. A rivelarlo è Repubblica con la pagella scovata dagli archivi del liceo del divulgatore. Emerge un profilo del tutto inaspettato del conduttore e giornalista scientifico Angela che da ragazzo frequentò il liceo classico D’Azeglio di Torino. I voti in condotta e in matematica, davvero sconcertanti.

Piero Angela, spunta la pagella del liceo | Il profilo inaspettato del divulgatore scientifico

Dal 1939 al 1947 frequentò il liceo classico D’Azeglio di Torino, lo stesso dove studiarono anche Cesare Pavese e Primo Levi. Piero Angela però in quegli anni non sembra fosse proprio uno studente modello.

piero angela pagella
Piero Angela , spunta la pagella del liceo, il profilo inaspettato del divulgatore scientifico (Ansa)

Ed è strano se si considera l’enorme successo culturale che successivamente ha mostrato al mondo intero. La sua carriera scolastica è stata abbastanza frastagliata, almeno in due anni di scuola superiore frequentati invece al liceo Alfieri. La pagella riemersa dagli archivi del suo liceo non sbagliano e i voti di un giovane Piero Angela lasciano intravedere un profilo inaspettato. Complice la sua grande passione per il jazz, che spesso lo portava a far tardi la notte e a presentarsi a scuola “vestito da sera” unita ad altre assenze ingiustificate gli fruttarono un bel 5 in condotta nel primo trimestre del quinto anno. Mentre al 4° liceo, Piero Angela si trovò a dover riparare 5 materie: italiano, latino, matematica, fisica e scienze. In pagella aveva la media del sei, e nella sufficienza l’unico 9 che spiccava era in educazione fisica.

Ma il tempo è trascorso e Piero Angela ha avuto, come tutti ben sanno, un curriculum che parla da solo. Se da giovane non ha avuto questa “brillante” carriera scolastica poco importa vista la straordinaria vita professionale che poi ha avuto. Il futuro che attendeva quello studente un po’ ribelle avrebbe sbalordito i professori con 12 lauree honoris causa, più di 40 libri scritti e un’infinita passione per la cultura.