Guerra Ucraina, i russi bombardano la parte orientale | Kiev smentisce assedio Lysychansk

Continua l’assedio russo nella parte orientale dell’Ucraina con le forze russe che affermano di essere vicini a conquistare la città di Lysychansk, mentre Kiev ha smentito questa notizia.

Intanto nella regione di Sumy, nell’Ucraina nordorientale, sono stati sparati nelle ultime 24 ore circa 270 missili di vario calibro.

I residenti di Lysychansk, colpiti dai russi con bombe a grappolo

Le forze armate dell’Ucraina avrebbero eliminato finora 35.870 soldati russi e distrutto 1.582 carri armati e 800 sistemi di artiglieria. Lo ha dichiarato lo Stato maggiore delle forze armate ucraine su Facebook, come riportato da Ukrainska Pravda. Ma intanto l’esercito di Mosca continua la propria offensiva sul territorio ucraino.

Nella zona nordorientale dello Stato, nei pressi della regione di Sumy, nel giro di un giorno sono piovuti più di 250 missili. Lo ha riferito il governatore regionale, Dmytro Zhivytsky, come riportano i media ucraini. Gli attacchi hanno provocato il ferimento di una donna di 64 anni nell’area di Shalyginsk.Ci sono anche danni alle infrastrutture: case di civili, fattorie, reti elettriche e una torre idrica“, ha spiegato il governatore.

Guerra Ucraina, i russi circondano Lysychansk. Kiev smentisce

La situazione peggiore, al momento, dovrebbe essere nell’Ucraina orientale dove, secondo Mosca, la città di Lysychansk sarebbe sotto assedio.

La città di Lysychansk, nell’Ucraina orientale, è completamente circondata. Comincerà a breve una offensiva su vasta scala” ha affermato il leader ceceno Ramzan Kadyrov citato da Interfax. Ma la Guardia nazionale di Kiev ha smentito in una dichiarazione ai canali televisivi ucraini questa notizia.

Il portavoce Ruslan Muzychuk ha spiegato che nei pressi della città sono in corso duri combattimenti. Lo riporta Ukrinform. Muzychuk ha aggiunto che la situazione nell’Ucraina orientale è attualmente più difficile nelle direzioni di Lysychansk e Bakhmut, così come nella regione di Kharkiv.Negli ultimi giorni, come si evince dai rapporti dello Stato Maggiore, la situazione è stata più difficile nelle direzioni di Lysychansk, Bakhmutsk e nella regione di Kharkiv. Nella direzione di Sloviansk, il nemico sta cercando di condurre operazioni di assalto e di migliorare la posizione tattica“, ha dichiarato.

Nell’ultimo giorno gli occupanti hanno aperto il fuoco con tutti i tipi di armi disponibili“. Lo afferma il governatore di Lugansk Sergey Gaidai affermando, come riporta il Guardian, che le forze russe stanno bombardando la città di Lysychansk nel tentativo di abbattere l’ultima roccaforte della resistenza nella provincia dell’Ucraina orientale.

Allo stesso tempo, c’è una grande minaccia di bombardamenti con razzi e artiglieria nelle regioni meridionali e settentrionali dell’Ucraina, comprese le aree di confine delle regioni di Sumy e Chernihiv. Muzychuk ha detto inoltre che sia la Polizia Nazionale che la Guardia Nazionale stanno adottando misure per rafforzare le regioni di confine ucraine, comprese alcune parti del confine con la Bielorussia.