Guerra Ucraina, peggiora la situazione | Draghi, Macron e Scholz a Kiev: qual è l’obiettivo

La guerra in Ucraina si fa sempre più complicata e adesso intervengono Italia, Francia e Germania: programmato un incontro a Kiev con Zelensky. In arrivo Draghi, Macron e Scholz.

La brutalità del conflitto si sposta nel Donbass e adesso l’oblast di Lugansk diventa inevitabilmente zona d’attacco russo e di difesa per l’Ucraina. Ad annunciare le ultime novità è Valeriy Zaluzhny, capo delle forze armate ucraine in un messaggio sui social. “Gli invasori russi stanno cercando di attaccare contemporaneamente da 9 direzioni diverse“, ha ribadito.

Guerra Ucraina incontro treno Draghi, Scholz e Macron
Guerra Ucraina, peggiora la situazione | Draghi, Macron e Scholz a Kiev: qual è l’obiettivo

Draghi, Marcon e Scholz hanno trascorso una lunga notte in treno, con direzione Kiev, per parlare proprio con Zelensky. Il viaggio della durata di oltre dieci ore è partito dalla frontiera polacca, ma fra i tre c’è stato anche spazio per incontro informale avvenuto nella cabina del presidente francese. Fare il punto sulla situazione e mostrare soprattutto compattezza come fronte europeo.

Guerra Ucraina, Draghi incontra Zelensky insieme a Macron e Scholz

Italia, Francia e Germania sono pronte ad incontrare il capo politico di Kiev recandosi proprio in Ucraina. Mario Draghi, Emmanuel Macron e Olaf Scholz si sono proprio incontrati in un vagone del treno subito dopo la partenza del convoglio. A breve incontreranno il presidente ucraino Volodymyr Zelensky per ribadire la vicinanza. L’obiettivo della visita è “lanciare un messaggio di unità e piena coesione dei Paesi Ue“, così come decretare la parola fine per il conflitto. Intanto circola già una prima foto dei tre che hanno parlato per circa un’ora su quanto potrebbe accadere da qui a breve.

La compattezza europea è il diktat lanciato proprio grazie a questo incontro diplomatico e anche di carattere politico che punta a cercare una nuova soluzione in vista del conflitto bellico ancora in corso. L’idea sarebbe quella anche di non indicare per forza di cose un modus operandi simile a quello degli Stati Uniti. Ed è proprio da qui che Joe Biden ha invece annunciato nuovi sostegni con 1,2 miliardi di dollari sul fronte umanitario e anche di sicurezza.

Ucraina, nuovo appello di Zelensky | VIDEO

Lo stesso capo politico di Kiev ha espresso grande compattezza dei militari ucraini che stanno affrontando la Russia da 112 giorni. La guerra in Ucraina non si placa e proprio per questo emergono nuovi dettagli su quanto sta accadendo nel Donbass, luogo decisivo per lo scontro bellico.

In tutti i contatti internazionali sento ammirazione per le azioni dei nostri difensori. Il mondo vuole davvero imparare dagli ucraini a combattere e a vincere. Durante i 112 giorni di questa guerra, l’esercito ucraino ha dimostrato che il coraggio e la saggezza sul campo di battaglia, unitamente alla capacità di sconfiggere tatticamente il nemico, danno risultati significativi, nonostante il notevole vantaggio dell’esercito russo con numero di soldati e attrezzature“, ha commentato il presidente Zelensky nel videomessaggio notturno.