Doppio femminicidio, uccide moglie e figlia poi si costituisce | Particolari agghiaccianti nel passato dell’uomo

Salvatore Montefusco è l’uomo accusato di aver compiuto un duplice delitto a colpi d’arma da fuoco: la moglie e figlia della donna. La donna lo aveva già denunciato tre volte. Le accuse sono gravissime.

A carico dell’uomo pende l’accusa di aver ucciso la moglie Gabriela Trandafir di 47 anni e la figlia Renata, avuta da una precedente relazione, che aveva 22 anni. Immediate le indagini che hanno fatto seguito all’allarme lanciato da alcuni vicini e alla scelta dell’uomo di giungere presso la caserma dei carabinieri. Gli spari sarebbero stati uditi probabilmente anche da alcuni vicini.

Uccide moglie e figlia, arrestato un uomo
Uccide moglie e figlia della donna, poi si costruisce | Spunta un dettaglio sulla separazione

L’uomo sarebbe poi stato interrogato in caserma. Il presunto autore del duplice omicidio è accusato di aver ucciso le due donne ed essersi successivamente allontanato da casa per recarsi in caserma e non per la fuga, così come precedentemente ipotizzato.

Uccide moglie e figlia della donna, le accuse per l’uomo | Cosa sarebbe accaduto

Morta una ragazza di 22 anni e la moglie di 47 anni. Il duplice delitto è stato scoperto durante la mattinata di lunedì 13 giugno 2022 in via Cassola di Sotto a Cavazzona, frazione del comune di Castelfranco Emilia (provincia di Modena). All’origine di tutto potrebbe esserci il movente di una crisi coniugale, ma sulla vicenda non ci sarebbero ancora conferme ufficiali.

uccide moglie e figlia
Uccide moglie e figlia della donna, le accuse per l’uomo | Cosa sarebbe accaduto

L’allarme è stato lanciato dall’uomo che si è consegnato alla caserma locale, così come dai vicini che avrebbero udito degli spari. L’uomo accusato si trova al momento in caserma per rispondere alle domande degli inquirenti. Nei suoi confronti è in arrivo un provvedimento di custodia cautelare. La morte delle donne è avvenuta in una villetta situata in una zona di aperta campagna.

Madre e figlia morte in casa, marito della donna si costituisce

Il ritrovamento dei due corpi sarebbe avvenuto in seguito all’intervento dei vigili del fuoco. Il personale squalificato è infatti giunto sul posto per aprire la porta dell’abitazione. L’iniziale titubanza sul rapporto fra le due donne sarebbe diventata chiara in seguito alle indagini. Gli inquirenti hanno infatti scoperto che la donna e la giovane 22enne sono in realtà madre e figlia.

Le vittime si chiamano Gabriela Trandafir di 47 anni e la figlia Renata. Alcune persone vicine alla famiglia avrebbero parlato di una sempre più imminente separazione della coppia, con tanto di decisione delle autorità a stretto giro. A carico del 69enne Salvatore Montefusco pendono invece gravi accuse. Sul luogo del duplice delitto è giunto il personale della Scientifica per i rilievi, nonché per comprendere l’esatta dinamica dell’episodio.

Maltrattamenti e denunce si comincia a far luce sui fatti

All’indomani dell’interrogatorio emergono fatti inquietanti sulla vicenda, che sarebbe a tutti gli effetti l’ennesimo femminicidio. Gabriela Trandafir, aveva denunciato tre volte il coniuge. La prima denuncia per maltrattamenti risale a luglio 2021, con un’integrazione ad agosto e un’altra denuncia presentata a dicembre.  In quel periodo anche la richiesta di archiviazione della Procura di Modena secondo cui le condotte, seppur nel contesto di una situazione familiare difficile, sarebbero rimaste sul piano verbale. Ferma la denuncia dell’avvocato Annalisa Tironi, che assiste la vittima:Nell’opposizione abbiamo evidenziato che c’erano stati atteggiamenti ben più concreti“, spiega.