Stefano De Martino, dettaglio intimo sconvolgente | Fan spiazzati: nessuno se lo aspettava

Stefano De Martino si racconta al Corriere della Sera in una lunga intervista. Il conduttore trova anche il tempo per un tema delicato.

Stefano De Martino, un uomo dai mille volti: ballerino, conduttore e performer. L’artista arriva dal successo di Stasera Tutto È Possibile, ma non solo. La prima edizione del “Bar Stella” l’ha premiato inevitabilmente grazie all’innovazione che ha portato sul piccolo schermo: un programma in omaggio a suo nonno, l’ha chiamato come il bar che frequentava da piccolo di cui l’anziano era il proprietario, che ha fatto incuriosire pubblico e critica.

Stefano De Martino
Stefano De Martino al Corriere (ANSA)

Poi “Amici” e l’esperienza come giudice. De Martino è pronto a prendersi tutto e anche di più, ma questa consapevolezza arriva dopo un percorso mirato: non si tratta solo della carriera. L’ex ballerino ha affrontato momenti bui da cui è uscito solo con l’aiuto e la consulenza di un professionista.

Stefano De Martino, che rivelazione: “Ci vado ogni settimana”. Il segreto del conduttore

La confessione intima arriva sulle pagine del Corriere della Sera, dove De Martino si racconta senza remore e ammette, fra le altre cose, di aver trovato una quadra nella propria vita anche grazie alla psicanalisi: “Quando arrivi al successo a 20 non sai neanche chi sei. Ci vuole grande equilibrio e consapevolezza”.

Stefano De Martino
Il ballerino e conduttore (ANSA)

Qualità arrivate con il tempo e con l’affiancamento di uno psicologo: “Ci vado tutte le settimane”, racconta. “Passiamo tanto tempo ad occuparci della forma fisica senza pensare che dedichiamo troppo poco tempo alla salute mentale. Anche se ci prendiamo cura di noi stessi molto più dei nostri genitori”.

De Martino ha ripreso la relazione con Belen: anche in questo caso la psicanalisi ha giovato. Gli ha fatto capire quali fossero le sue priorità. “Non mi risposo”, dice. “Il mio matrimonio – spiega – è finito in un certo modo. Quello che ho fatto – conclude – mi basta per altre due, tre vite”.