Elon Musk, il provvedimento fa discutere: utenti di Twitter divisi | Cosa sta succedendo

Elon Musk non è ancora il proprietario di Twitter, ma inizia già a proporre le prime modifiche al social che si appresta ad acquisire. Nelle scorse ore ha parlato anche di in una delle esclusioni eccellenti effettuate un anno e mezzo fa.

Il patron di Tesla ha messo bocca sul ban effettuato all’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, su cui sembra avere le idee abbastanza chiare.

Il futuro proprietario di Twitter, Elon Musk, si schiera contro il blocco dell’account di Twitter

Il 6 gennaio 2021 è una di quelle date che rimarrà segnata per sempre nella mente degli americani e non solo. Era il giorno della certificazione del vittoria del presidente Joe Biden nella sede del Congresso americano. Un atto formale che si trasformò in tragedia con l’invasione di migliaia di sostenitori di Donald Trump che invasero la sede del Campidoglio per cercare di bloccare la conta dei voti.

Di questa invasione fu accusato da più parti lo stesso Trump, che qualche ora prima dell’assalto aveva aizzato la sua base politica con un discorso pubblico e con una serie di tweet in cui ribadiva, senza fondamento, che l’elezione di Biden era stata truccata. In seguito all’invasione, che costò la vita a 5 persone, l’ex presidente americano venne cacciato a vita da twitter.

Elon Musk su Trump: “Bloccare il suo account è stato un errore”

Una decisione che fece molto discutere e che oggi torna in auge con il futuro proprietario della piattaforma social, Elon Musk, che ha espresso il suo pensiero a tal proposito.

Vietare Twitter a Donald Trump è stato un errore: i divieti permanenti dovrebbero essere “estremamente rari” ha detto Elon Musk nel corso di un incontro organizzato dal Financial Times. E Musk ha già fatto sapere che nel caso la sua operazione per acquistare Twitter dovesse andasse in porto, rimuoverebbe il divieto imposto all’ex presidente.

Penso che sia stato un errore – ha continuato il fondatore di Teslaperché ha alienato gran parte del Paese e alla fine non ha portato Donald Trump a non avere voce in capitolo“. Musk sta lavorando per portare a termine l’accordo da 44 miliardi di dollari per l’acquisto di Twitter. Un accordo che ha avuto il primo sì da parte del board dell’azienda e adesso deve  ottenere il sostegno di azionisti e attendere il l’ok da parte dell’autorità di regolamentazione.

Le parole di Musk su Trump fanno discutere su Twitter

Le parole di Elon Musk sul possibile ritorno di Donald Trump su Twitter hanno scatenato una serie di reazioni sul social con molti utenti che hanno criticato, anche aspramente, le dichiarazioni del patron di Tesla. “Elon Musk ha detto di essere contro l’esclusione di Trump su Twitter. Cattiva idea. Trump ha incitato rivolte su questa piattaforma che hanno portato alla morte di persone innocenti. I suoi post odiosi hanno creato un ambiente tossico su Twitter e nel paese. Tienilo fuori!” scrive una donna sul social.

Un pensiero a cui fa eco un altro utente “Elon Musk è un estremista che sostiene l’agenda dei repubblicani“. Una ridda di messaggi contro l’idea di Musk di ridare spazio e voce a Trump su Twitter.