Mobbing sul lavoro, casi in aumento: come ottenere i risarcimenti | Cosa c’è da sapere

Mobbing sul lavoro, in aumento le vessazioni in ufficio. Come ottenere i risarcimenti e arginare il fenomeno: quello che c’è da sapere.

Mobbing sul lavoro, una malsana consuetudine che c’è sempre stata e con cui, purtroppo, occorre fare i conti. Mettere in condizione le persone di lavorare al meglio deve restare primario in un Paese civile: non si tratta soltanto di condizioni di lavoro dal punto di vista pratico, ma proprio le sfumature quotidiane di ogni impiego. La maniera in cui viene trattato il lavoratore non solo sul piano salariale e pratico, ma anche sotto il profilo empatico e della comprensione.

Mobbing lavoro
Mobbing sul lavoro, le modalità di risarcimento (ANSA)

Ridurre i livelli di stress, ad esempio, sarebbe già un primo passo verso una concezione moderna di impiego flessibile. Non a caso, molti dirigenti stanno inserendo l’area relax anche in ufficio: evitare che si creino dissapori o vessazioni è la prima regola. Aree specifiche a parte, pressare i dipendenti al di sopra dei limiti consentiti – ovvero quando diventa un habitué solo per il gusto di spingere il lavoratore sopra il livello di guardia – diventa stalking occupazionale. Il reato di stalking va verso la depenalizzazione, ma sul piano occupazionale è ancora attivo.

Mobbing sul lavoro, come comportarsi: quando diventa stalking occupazionale

Le sanzioni sono, in tal senso, molto aspre: oltre ad una pena pecuniaria, il datore di lavoro potrebbe rischiare – a seconda della situazione – persino la chiusura dell’attività. Se questo è il punto massimo, però, è bene ricordare che nel mezzo ci sono tante sfumature. Per chi arriva a denunciare esistono dei risarcimenti appositi che stabiliscono quanto e come il datore deve pagare.

Mobbing sapere
Lavoro e vessazioni, cosa è cambiato (ANSA)

A farlo, in aiuto ai vessati, le associazioni sindacali: CIGL, CISL e UIL. Mettono a disposizione avvocati e periti al fine di indagare nella maniera migliore su ogni aspetto. Le pene vanno da 10.000 a 50.000 euro. Le cause e i concordati, spesso, hanno tempi lunghi. Il mobbing, però, può dare un’accelerata: basta rivolgersi, in caso di necessità, alle sigle di riferimento. Un’equipe di esperti aiuterà le persone colpite ad uscire dalle prevaricazioni.