Milan-Investcorp, accordo fatto: fissata la data delle firme | Novità clamorosa sullo stadio

Milan-Investcorp ci siamo, trovato l’accordo: il fondo del Bahrain pronto a concludere l’affare. Tutto fatto per il cambio di proprietà: c’è anche la data delle firme.

La trattativa tra Elliott e Investcorp è ormai alle battute finali. Manca solo l’ufficialità. Il Milan si prepara al cambio di proprietà: le prime firme sarebbero dovute arrivare in settimana ma per motivi tecnici l’accordo sarà siglato entro la fine della prossima.

milan investcorp
Milan-Investcorp, accordo fatto: fissata la data delle firme | Novità clamorosa sullo stadio – Immagine Twitter

Stando a quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport l’affare verrà chiuso i primi di maggio sulla base di 1 miliardo e 180 milioni di euro. La cifra è importante, a testimonianza dell’intenzione del fondo del Bahrein di riportare il Milan nell’elite calcistica europea, tornando a giocare la Champions League da protagonista. Proposito sicuramente ambizioso, ma Alardhi, numero uno di Investcorp, ha dimostrato negli anni di saper realizzare tutti i progetti nei quali ha investito. Risultato non semplice da ottenere, per questo l’intenzione è quella di strutturare un percorso pluriennale, programmando con la dovuta calma il piano per riportare il Milan nel gotha del calcio e valorizzarne il marchio.

Milan-Investcorp, novità sullo stadio: il fondo del Bahrein pensa a un impianto tutto rossonero

La novità clamorosa riguarda lo stadio. La nuova proprietà sta pensando a un impianto tutto rossonero, Investcorp vuole costruire in tempi brevi uno stadio di proprietà. E di proprietà esclusiva, non da condividere con i cugini interisti, come era circolato negli ultimi giorni.

milan-investcorp
Milan-Investcorp, novità sullo stadio: il fondo del Bahrein pensa a un impianto tutto rossonero

Per Alardhi la ‘casa’ dei tifosi milanisti dovrà essere un luogo di culto, e per questo tutto rossonero. E per questo dovrà accogliere gli appassionati 365 giorni all’anno, dovrà essere un impianto “esclusivo e aggregante”, un punto di ritrovo per tutti in grado di soddisfare le esigenze e le possibilità sia di chi può mettere mano al portafogli, sia di chi può permettersi solo cifre più contenute. Al momento non c’è nulla di ufficiale ma i rumors dimostrano come, sul tema stadio, l’inversione di tendenza sia abbastanza netta rispetto a Elliott, che negli ultimi anni ha sempre dialogato con l’Inter per la costruzione di un impianto condiviso.

La scelta sarebbe decisamente in linea con le logiche manageriali di Alardhi e della sua società. Il Presidente esecutivo di Investcorp per ora ha mantenuto un profilo basso ma il motto del gruppo continua a far sognare i tifosi rossoneri. “Se non ci credi, non ci riesci”.