Superlega, Juve, Real Madrid e Barcellona nei guai | Il tribunale così “incastra” i club

Superlega, Juve, Real Madrid e Barcellona nei guai. Il tribunale dà ragione alla UEFA: gli scenari si complicano. Cosa potrebbe accadere.

Superlega, non c’è pace. La competizione – mai nata concretamente – getta nello sgomento i club coinvolti: Juve, Real e Barcellona avrebbero potuto rischiare grosso, ma poi si è andati verso un processo di archiviazione dei capi d’imputazione messi in atto dalla UEFA.

Superlega Juve Barcellona
Superlega, Juve, Real e Barcellona a rischio sanzioni (ANSA)

Iniziativa che, però, potrebbe cambiare ancora perchè il tribunale – secondo quanto riporta Marca – darebbe ragione all’organizzazione. Ovvero le misure cautelari non avrebbero senso di esistere, quindi si opterebbe – in questo caso specifico – per una reintroduzione delle possibili pene. Esclusione dalle competizioni e considerevoli ammende economiche.

Superlega, Real Madrid, Juve e Barcellona nel mirino: nessuna revoca ai procedimenti

Motivo per cui gli altri (presunti) fondatori si sono chiamati fuori dal progetto: in primis il Manchester City e poi lo United. Effetto boomerang dovuto proprio alle possibili sanzioni in essere per chi aderisce a questo progetto: la Superlega non piace neanche ai tifosi che hanno manifestato più volte il proprio disappunto. Ora il risvolto popolare potrebbe essere concretizzato anche sul piano giuridico.

Agnelli Perez
Top club europei nel mirino della UEFA (ANSA)

“Non possono essere evitate alcune sanzioni”, questo riporta il responso. Ora l’atto passa ad una nuova fase: il processo è fissato per Giugno prossimo. La prima parte, con gli attori coinvolti – e qui ritorno alla diatriba Agnelli-Ceferin – pronti a fare ricorso. Il braccio di ferro sarà più lungo del previsto perchè oramai la diatriba è aperta anche sul piano giudiziario: nessuno ha più tempo e voglia di procrastinare. La matassa Superlega deve essere dipanata per evitare sospesi e precedenti.